La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston
La casa di Brad Pitt e Jennifer Aniston

John Lennon la chiamava il suo “Lost Weekend”: un momento di pausa perduto nel tempo. Questa casa newyorkese per lui rappresentava non solo un rifugio personale, ma anche una interruzione della sua relazione con Yoko Ono. All’interno di questo attico a Manhattan, il fondatore dei Beatles ha vissuto in una sorta di pausa dalla sua vita normale. Sempre che così si possa definire la quotidianità di uno dei personaggi che hanno fatto la storia del Novecento. Oggi, l’appartamento in cui visse l’artista che scrisse e compose Imagine è in vendita per 5,5 milioni di dollari, come riporta il sito TopTenRealEstateDeals.com.

©Brown Harris Stevens

Lennon ci si trasferì per diciotto mesi. Dopo il matrimonio con Yoko Ono, suo grande amore e compagna di battaglie pacifiste contro la guerra del Vietnam (le fotografie che li ritraggono a letto, per la loro Bed-In for peace, sono forse tra le più iconiche di quegli anni), i due vissero un periodo complicato. Fu Ono a suggerirgli di prendersi una pausa e di iniziare una relazione con May Pang, l’assistente della coppia. Fu così che Lennon si trasferì a vivere con la sua amante, pur rimanendo formalmente unito a Yoko Ono. Solo nel 1975, dopo oltre un anno e mezzo lontani, Yoko Ono e John Lennon tornarono a essere marito e moglie anche nei fatti, cinque anni prima che lui fosse assassinato, nel 1980. Esattamente quarant’anni fa.

©Brown Harris Stevens

Lennon e Pang affittarono l’appartamento mentre lui stava componendo “Walls and Bridges”. L’attico si sviluppava su tre piani, per un totale di 4mila metri quadrati. La sua terrazza è rimasta nella storia: da lì i due amanti hanno riferito in una intervista di aver visto un Ufo. E fu sempre da quella terrazza affacciata sull’East River che furono scattati i ritratti iconici di Lennon, la serie “New York City” pubblicata sulla rivista Interview di Andy Warhol nel 1974.

©Brown Harris Stevens

Oggi l’appartamento, che si trova in cima all’esclusivo Southgate, a Sutton Place, la terrazza di 2mila metri quadrati è accessibile da ogni stanza del piano principale. Il “Lost Weekend” si sviluppa su tre piani, ha cinque camere da letto più la suite padronale, quattro bagni. All’interno della casa si trovano anche una biblioteca/sala multimediale, una grande cucina in stile campagna francese e una sala da pranzo formale con 20 posti a sedere.

The post Brad Pitt e Jennifer Aniston: venduto il nido d’amore della coppia appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.