Lys Mediterranee di Edouard Fléchier per Frederic Malle
Oud de Nil di Penhaligon’s
Blu Mediterraneo Chinotto di Liguria di Acqua di Parma
Amsterdam di Gallivant
Eau de Biarritz di Comptoir Sud Pacifique
Blu di Acqua dell’Elba
Tinharé di Le Couvent des Minimes
Marrakech Intense di Aesop
Granada di Memo Paris
Dance Among the Lace di Miller Harris
Jaipur Chant di Sana Jardin
Profound Orange Wood di Angel Schlesser
Eau Moheli di Diptyque
Sole di Positano di Tom Ford
Un Jardin sur le Toit di Hermès

A volte basta una candela per rendere subito elegante qualunque stanza, provare per credere. Non basta una bougie qualunque, ovvio: la cera deve sprigionare un  bouquet ricercato, capace di mettere subito dell’umore giusto. Mentre il pack deve essere così chic da regalare immediatamente un tocco irresistibile a qualsiasi ripiano o tavolino lo ospiti.

Se Diptyque è stato il brand per eccellenza ad aver fatto dei profumi per la casa una vera arte, realizzando numerose composizioni originali che si rinnovano ad ogni stagione, declinate sotto varie forme, ultimamente c’è stato un vero boom di brand che si occupano di composizioni per ambienti in modo diverso, originale e innovativo, mixando aromaterapia, materie prime di prima qualità e design degno di una galleria d’arte.

Oltre al lato prettamente estetico, però, questa new wave di oil burner, candele e diffusori si distingue perché utilizza oli essenziali e cere rigorosamente naturali, privi di coloranti e sostanze di sintesi: caratteristica che li rende sicuri al 100% anche negli ambienti chiusi. Etica e design combinati, insomma, per ottenere prodotti dall’aspetto unico e innovativo, come nel caso della nuova linea Home Scents del brand spagnolo Loewe. Ispirata alla passione per piante e giardini della mente creativa della maison, il direttore artistico Jonathan Anderson, aggiunge alla collezione un’inedita dimensione olfattiva. Le immagini che illustrano il pack dei prodotti, realizzate dal fotografo Erwin Frotin, si ispirano alle stampe botaniche di veri artisti del settore come Anna Atkins e Kazuma Ogawa, il primo a usare stampe fotomeccaniche per documentare i fiori del Giappone. Questo ricco e sofisticato immaginario è stato poi trasformato in fragranze dal naso della maison Nuria Cruelles, che ha realizzato undici essenze ispirate alle piante, declinate poi in candele, portacandele di cera, fragranze per la casa e diffusori in rattan. I profumi comprendono caprifoglio, barbabietola, bacche di ginepro, foglie di pomodoro, coriandolo, liquirizia, marijuana, pisello odoroso, origano, frutti del cipresso ed edera.

Non rimane che decidere quale fragranza si abbini meglio alla stanza in cui vogliamo diffonderla, scegliendo con cura tra bouquet rilassanti, energizzanti oppure più meditativi.

Potrebbe interessarti anche

Potrebbe interessarti anche

The post Le fragranze che ti portano in vacanza appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.