La Valtellina diventa un set fotografico: la vespa del papà, il trattore del nonno riscoperto nel fienile, la fuori serie come quella dei film anni ‘60, l’utilitaria su cui viaggiava tutta la famiglia la domenica. Ricordi, motori, design…auto, moto e veicoli agricoli, sulla cornice della provincia di Sondrio.

La voglia di raccontare le passioni dei nostri genitori e dei nostri nonni e allo stesso tempo vivere il presente divertendoci ad aiutare il futuro del nostro paese: sono queste le ragioni del primo contest fotografico organizzato dal Valtellina Veteran Car, club federato ASI, per raccontare il territorio, il paesaggio, i vecchi borghi rurali, gli spaccati di vita di montagna con una fotografia scattata insieme alla propria auto e moto del cuore o veicolo agricolo, negli angoli più inconsueti dell’intera provincia di Sondrio, Valtellina, Valchiavenna, Valmalenco, Bormio, Aprica, Livigno, Santa Caterina, Teglio, che dà il nome alla Valtellina: dalle località turistiche più note alle bellezze del paesaggio, i luoghi sconosciuti o dei sogni legati all’infanzia.

Ogni angolo può essere quello giusto! Cercate, sperimentate, provate e scattate!
In tempi di ripresa un contest dedicato “all’estate della montagna”: un rilancio del territorio che attende turisti e nello stesso tempo permette di sperimentare la fotografia e di mettersi in gioco con qualcosa di più di un semplice selfie.

Una giuria altamente qualificata, guidata dal presidente del Valtellina Veteran Car, Luigi Frigerio e dall’architetto Stefano Boeri, presidente della Triennale di Milano, e composta fra tutti, da Ugo Gambardella consigliere ASI e presidente del Club Orobico Auto e Moto d’Epoca, dal direttore dei periodici “Traveller” e “AD” Luca Dini, il fotoreporter del Corriere della Sera e Ansa, Stefano Cavicchi, e l’inviata Rai, Daniela Cuzzolin Oberosler, selezionerà i primi 3 vincitori del contest. Un premio speciale della giuria sarà intitolato alla memoria di uno dei più grandi fotografi al mondo, ritrattista e artista internazionale Bob Krieger, scomparso lo scorso 7 maggio.
Krieger è ritratto nel manifesto del concorso con la sua Cadillac: era anche amante e appassionato collezionista diauto storiche. Nella locandina è riportata la celebre opera “Fusione”, John Elkann, 130×130 cm, in rilievo su carta telata e resinata, con inserimento di simboli FIATCHRYSLER.2017©BOBKRIEGER (ovvero l’occhio al posto del viso intero, e la fotografia diventa un quadro, secondo la tecnica “mix and match”, amata da Krieger, a cui i concorrenti si possono ispirare).

In giuria l’amica e curatrice Maria Grazia Vernuccio. Ai vincitori andrà un premio in denaro: 200 euro al terzo classificato, 300 euro al secondo e 500 euro al primo. Premio speciale della giuria “Bob Krieger” l’opera per “Bellissima!” di Alice Ronchi, artista già espositrice alla Triennale di Milano. Nel comitato d’onore il presidente della Triennale di Milano, Stefano Boeri, il caporedattore centrale della Rai di Milano, Tgr Lombardia, Loris Gai, il prof. Antonino Di Pietro, direttore dell’istituto Vita Cutis, il sindaco di Sondrio, Marco Scaramellini, il presidente della Provincia di Sondrio, Elio Moretti, l’avvocato Annamaria Bernardini De Pace, il Direttore generale relazioni internazionali e commercio del gruppo consolare America Latina e Caraibi, Sergio Efrain Morales, il presidente del Bim, Bacino Imbrifero Montano dell’Adda, Alan Vaninetti, l’imprenditore Fabio Giacomelli e famiglia, l’ex parlamentare Paolo Oberti e la dottoressa Alessandra Pelura.

Secondo il regolamento, che si può scaricare dal sito www.valtellinaveterancar.it, la consegna degli elaborati, massimo tre foto per ogni concorrente, è valida fino al 31 dicembre 2020. In primavera 2021 la premiazione nel salone d’onore della Banca Popolare di Sondrio ed infine l’esposizione delle opere vincitrici e dei veicoli protagonisti in una mostra alla Triennale di Milano.

The post «Bellissima»: il primo contest fotografico del Valtellina Veteran Car appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.