Vi avevamo svelato la sua bella casa di Milano nel numero di febbraio di AD.
«In casa mia io posso e devo osare, mettere qualcosa di sbagliato, essere irrazionale se mi va», raccontava. Oggi torniamo a casa dell’architetto Sonja Vizzini per scoprire come e dove sta vivendo questi giorni di quarantena.
Tra numerose scarpiere, un salotto-studio che è come la “prua di una nave” e tantissimi oggetti “parlanti”, pieni di storie e di ricordi.

Potrebbe interessarti anche

 

The post #ADMyPrivateRoom con Filippo Cirulli appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.