Nella piccola frazione di Vignui Feltre, nel cuore delle Dolomiti, l’arte di lavorare il legno è molto più che una tradizione: è l’heritage artigianale che ha segnato la vocazione del territorio e ancor oggi si tramanda di generazione in generazione.

La storia di Sartor 1956 affonda le sue radici in questa realtà legata al proverbiale “saper fare” di ebanisti virtuosi e appassionati, con la creazione di un piccolo mobilificio che è oggi una realtà aziendale di tutto rilievo. Negli anni, infatti, Sartor 1956 si è imposta nel mondo dell’interior design creando arredamenti su misura e soluzioni innovative in cui c’è un protagonista indiscusso: il legno delle Dolomiti bellunesi.

Collaborando con i migliori artigiani locali l’azienda consolida la sua identità grazie a Zero Gravity Design. Si tratta di nuovo concetto di interior design che elimina la presenza di impianti elettrici, idraulici e scarichicentralizzati in un’unica soluzione tecnica. Tutti gli impianti vengono incanalati attraverso la struttura portante senza lavori di muratura: sono necessari solo un punto di allaccio elettrico ed idraulico senza scarichi a pavimento.

«L’esperienza di 25 anni nel settore dell’arredo mi ha portato ad ideare questo sistema flottante che unisce alla ricerca estetica, numerosi vantaggi. I componenti autoportanti svincolano l’interior design da qualsiasi intervento a livello edile, idraulico ed elettrico e sono igienici e sicuri perché i cavi non sono collocati sotto i mobili, a contatto con eventuali perdite di acqua, ma rimangono all’interno della struttura», spiega Giuliano Sartor, titolare di Sartor 1956.

Floating Design è una struttura che permette una grande personalizzazione in termini di materiali e di formule. La leggerezza dei componenti consente un utilizzo innovativo degli spazi che si possono comporre senza interventi murali, ottimizzando, per esempio, la ristrutturazione di open space, loft o – perché no? – la riqualificazione di edifici industriali e commerciali.

Floating Design nasce infatti dalla sinergia tra tecnologia, tradizione e innovazione, che si traducono in leggerezza, versatilità e styling. Gli arredi ancorati alla struttura d’acciaio non gravano su pareti e pilastri e, garantendo sicurezza e stabilità anche agli edifici soggetti a particolari sollecitazioni come i grattacieli.

The post #ADLovesSalone: Sartor 1956 è design, stile e leggerezza appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.