Detergente liquido per le mani di Diptyque
Vaso di Ciel Mon Radis disponibile su FleuxConceptStore.com
La tavola di primavera di Coralla Maiuri
Infuso detox di Susanne Kaufmann
Lampada di sale rosa dell’Himalaya di ArtNaturals
Metronomo Luminoso Dodow
Olio da bagno Pure Calm di UMA
Diffusore per essenze di Neom Organics
Lampadario Raimond Dome di Mooi
Kit per la purificazione degli ambienti di Neon Gipsy

Noi dormiamo e la nostra pelle è sveglia. Durante la notte attiva la sua funzione rigenerativa che può essere massimizzata con l’applicazione di prodotti di bellezza che integrano questa funzionalità naturale e si sincronizzano con il nostro ritmo circadiano. Sono ore di sonno in un tubetto che regalano una pelle radiosa e distesa indipendentemente dalle ore dormite.

La notte è il momento di applicare oli e sieri lussuosi dalle proprietà rigeneranti, formulati con ingredienti che temono la luce, come il retinolo capace di levigare la pelle con effetto anti-age, o con oli essenziali dalle virtù lenitive calmanti per la cute e per la mente.

Il beauty dedicato alle ore notturne, però, non è costituito solo da formule hi-tech, ma da fragranza che evocano il buio e il suo mistero, che innescano attraverso l’olfatto vibrazioni sensuali e molti intime. La notte è fatta per evocazioni e giochi amorosi. Chanel, con la nuova Eau Privée, declinazione notturna di Coco Madmoiselle, ha pensato a un velo impalpabile per pelle e capelli. Olivier Polge, Parfumeur Créateur della Maison, ha immaginato un profumo orientale a cui ha dato leggerezza. Ha sfumato le note legnose per esaltare la freschezza frizzante dell’arancia, l’accordo floreale di assoluto di gelsomino e di petali di rosa, e la sfaccettatura muschiata attorno a note di muschi bianchi. È una fragranza che accompagna i sogni con delicatezza, non è esuberante, ma lascia un ricordo il giorno dopo.

 

Secondo l’aromacologia, i profumi hanno un effetto di benessere sullo stato d’animo e stimolano una risposta psicologica. La lavanda è universalmente conosciuta come calmante, così come il profumo di mela e le note olfattive tenui cipriate e muschiate. L’olfatto, come ha dimostrato uno studio sul potere degli odori sulle nostre emozioni, l’olfatto è l’unico con una linea diretta con tre delle aree più importanti del cervello: la corteccia orbitofrontale, collegata alla consapevolezza; l’ippocampo, che è legato alla memoria; e l’amigdala, che ci aiuta a classificare gli odori ed è direttamente associata alle nostre emozioni e al nostro umore. Quindi sì, inspirare profondamente alcuni profumi può far sentire meno stressati, più felici o più rilassati.

Il rituale della buonanotte

La sera è il momento migliore per applicare l’olio per il viso, ancora meglio se seguito da un massaggio gua sha. Come spiega Francesca Canzano-Franklin, esperta in Medicina Cinese, agopuntura al viso e bellezza naturale, questo rituale che si basa sulla medicina tradizionale cinese, comprende due termini: Gua che significa strofinare o raschiare, e Sha, calore, ovvero l’ arrossamento della pelle dovuto dall’alterazione del colore che appare sulla superficie cutanea durante e dopo il trattamento. Compiendo movimenti circolari, dal basso verso l’alto e dall’interno verso l’esterno, si va a stimolare la circolazione sanguigna, e si ripristina il corretto flusso energetico, ovvero dei fluidi che contengono scorie metaboliche e che sono congestionati nei tessuti e nei muscoli. Il drenaggio linfatico può avere un effetto molto potente sulla salute in generale, ed è uno dei motivi per cui il Gua Sha facciale è così efficace.

Bastano 5-10 minuti di self care prima di andare a dormire e dopo aver deterso bene il viso. Si comincia attivando la pietra riscaldandola con le mani, poi si possono eseguire movimenti di sweepeing, ovvero di lenti sfioramenti per drenare la linfa, e di scraping usando la parte zigrinata della pietra, con effetto anti-age sulle piccole rughe e segni d’espressione. Francesca consiglia di tenere la pietra leggermente inclinata rispetto alla pelle, e quasi piatta per le tecniche di drenaggio.

Il massaggio nella zona del terzo occhio è particolarmente rilassante e regala una sensazione di benessere diffuso perfetto per la buonanotte. Nell’area compresa dal centro delle sopracciglia fino all’attaccatura dei capelli  si effettuano delle delicate rotazioni in senso orario e antiorario.

Il Facial Gua Sha di Philosophia Botanica è anche un rituale presente in alcune in Spa deluxe. Attualmente è disponibile all’Hotel Eden di Roma, mentre Luciana Fazzi è ambassador del rituale Philosophia Botanica al Ceresio Spa & Gym di Milano.

 

The post Dieci rituali antistress da fare a casa appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.