Marco Guazzini




Sfoglia gallery


Marco Guazzini, designer italiano, è noto per avere ideato e realizzato il materiale Marwoolus®, già presente nella collezione permanente del Vitra Design Museum. Un omaggio ai suoi luoghi d’origine, che mescola la lana di Prato e il marmo di Pietrasanta fino a ottenere un elemento del tutto nuovo, simbolo della forte espressività personale che caratterizza il lavoro del designer italiano. Tra le ultime collaborazioni quella con il brand Valextra ed il fashion designer Arthur Arbesser, che ha portato alla realizzazione di una serie di lastre in Marwoolus®, prodotte in esclusiva per essere stampate sui tessuti.

Studio Foresso




Sfoglia gallery


Foresso nasce dalla volontà del designer Conor Taylor, di trovare un’alternativa sostenibile all’enorme quantità di scarti che provengono dai processi di manifattura nel mondo dell’interpor design. Le superfici Foresso prodotte a Birmingham, in Inghilterra, sono realizzate tramite scarti di legname e plastiche, che insieme donano un effetto graniglia, caratterizzate dalle venature del legno. Questo composto è infine legato grazie alla resina e arricchito da pigmenti naturali, che rendono il materiale esteticamente attraente e allo stesso tempo resistente. Una valida soluzione che combina artigianalità, qualità e rispetto dell’ambiente. 

Atelier Dall’Osso




Sfoglia gallery


Davide Dall’Osso e Maria Vittoria Gozio realizzano progetti a metà tra arte e il design in un percorso fatto di ibridazioni materiche, di prodotti unici, nel segno della manifattura. Loro segno distintivo l’innovativa lavorazione del policarbonato, unito ad una spiccata creatività artistica. Così nascono le loro opere, collezioni di lampade, vasi, complementi d’arredo, e oggetti contemporanei caratterizzati da trasparenza e resistenza. Le nuove realizzazioni di design trovano un forte legame con la tradizione toscana, che richiamo alla loro terra di origine famosa per la lavorazione dei cristalli, con il valore aggiunto di un processo di creazione ecosostenibile, che utilizza più dell’80% di materiali provenienti dal recupero industriale.

Plasticiet




Sfoglia gallery


La startup Plasticiet è stata fondata con lo scopo di creare un prodotto di valore dalla plastica riciclata, in particolare un materiale applicabile nel design degli interni e degli arredi. Marten Middel e Joost Dingemans, i due designer fondatori della startup olandese, vogliono infatti contribuire alla longevità della plastica, creando una valida alternativa al consueto destino di incenerimento come rifiutoL’aspetto accattivante del materiale, che a tratti ricorda quello della pietra naturale, ha permesso a Plasticiet di guadagnare velocemente visibilità nel mondo del design e dell’architettura. All’invio della loro sperimentazione, i due designer portavano avanti i primi test del processo di trasformazione degli scarti sciogliendo i diversi tipi di materiale plastico con una normale piastra per toast.

Fict Studio




Sfoglia gallery


La serie Fragment, ideata dallo studio del Sud Coreano Fict, è prodotta grazie agli scarti di marmo legati con la resina; la collezione è composta da sedie, sgabelli, tavoli e vassoio. Elementi solidi, forme geometriche, e squadrate, caratterizzate da strutture minimali, ma estremamente eleganti grazie alle colorazioni marmoree del grigio e dell’arancio. Lo studio ha utilizzato circa due tonnellate di scarti di marmo prodotti dalle industrie locali, dando nuova vita a questi rifiuti preziosi.   

Pao Hui Kao




Sfoglia gallery


Il designer Pao Hui Kao, originario di Tapei con base a Eindhoven, ha creato una linea di arredi chiamata Paper Pleats, realizzata solamente con carta e colla di riso. Il progetto nasce dalle continue sperimentazioni del designer, dalla sua passione per la chimica ed il desiderio di trovare delle soluzioni di design riciclabili. La ricca collezione comprende sgabelli, paraventi, coffee tables, tavoli da pranzo, lampade e mensole. Nonostante l’apparente fragilità degli oggetti, realizzati tramite tubi di carta, questi risultano invece sorprendentemente resistenti e funzionali. 

The post Design sostenibile: 10 pezzi d’arredo e complementi green da non perdere appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.