Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia
Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia
Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia
Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia
Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia
Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia
Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia
Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia
Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia
Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia
Mollino e Zanotta, omaggio alla fantasia

Architetto e designer, fotografo, aviatore: non è facile incasellare la figura di Carlo Mollino (1905-1973). Il grande progettista è al centro di una collezione-omaggio editata da Zanotta: Collezione Mollino 2020.

Per celebrare la figura di Mollino e presentare la rinnovata collezione, è stata organizzata al Teatro Regio di Torino una performance musicale jazz (a porte chiuse causa contingente emergenza Covid-19): Sempre salva la fantasia. L’evento è stato senza pubblico ma vive attraverso le riprese effettuate al teatro (da vedere qui), in cui i pezzi della collezione dialogano con la suggestiva architettura progettata dallo stesso Mollino attraverso la musica.

Zanotta, che in catalogo ha molti pezzi che sono entrati nella storia del design (la poltrona Sacco di Gatti, Paolini, Teodoro; la seduta Allunaggio di Achille e Pier Giacomo Castiglioni), ha contribuito in modo significativo alla riscoperta di Carlo Mollino designer.

Nel 2020, dopo un accurato lavoro filologico e di aggiornamento tecnologico, Zanotta presenta la Collezione Mollino CM 2020 con otto oggetti per lo spazio domestico che raccontano un linguaggio progettuale senza tempo. 

Il disegno di Mollino è generatore di forme zoomorfe, linee anatomiche che s’incurvano disegnando arabeschi, traiettorie sinuose come quelle lasciate dagli sci sulla neve o dagli aerei acrobatici nel cielo. È fuori dalle mode. Si avvale di un complesso vocabolario progettuale e di un alfabeto figurativo astratto e surrealista al tempo stesso. 

La figura di Mollino è oggi conosciuta e ampiamente studiata. Non era così nel 1981 quando Aurelio Zanotta decise di produrre una sedia alpina, Fenis, in legno massello progettata dall’architetto torinese nel 1959 per la sede del Politecnico di Torino di cui, dal 1953, è stato Professore Ordinario e successivamente Direttore.

A partire dai primi anni Ottanta, Zanotta si interessa alle sperimentazioni nel campo dell’arredamento d’interni di questo grande maestro dell’architettura moderna italiana e da allora ha portato avanti in modo continuativo lo studio filologico dei materiali dell’archivio Mollino nell’intento di perfezionare la collezione degli oggetti proposti a catalogo. 

La Collezione CM 2020 è un omaggio e non una riedizione. Mollino non progetta per una produzione industriale ma si avvale di artigiani e altre figure che intervengono sul progetto originario modificandolo in un’azione corale. I suoi disegni e bozzetti non sono strumenti esecutivi per la riproduzione in serie, ma piuttosto documenti pensati e destinati per la discussione in bottega. 

Attraverso l’analisi dei documenti e lavorando sulla base di criteri scientifici è nata un’interpretazione di questi oggetti, aggiornati tecnologicamente per il mercato contemporaneo. La collezione è aderente ai prodotti concepiti da Carlo Mollino grazie anche alla collaborazione con il Politecnico di Torino, detentore dell’archivio CM. I progetti scelti per la collezione sono otto e coprono un arco temporale di 21 anni.

La scelta del Teatro Regio come luogo dove festeggiare la collezione ha un senso particolare: il teatro infatti è noto come l’edificio nella città di Torino più rappresentativo della cifra stilistica di Carlo Mollino architetto rimasto com’era. Progettato tra il 1964 e il 1973 (Mollino muore pochi mesi dopo l’inaugurazione del teatro lirico) evidenzia infatti il raggiungimento della piena maturità nella padronanza dei materiali, delle tecniche e dei linguaggi alla base di una cultura del progetto che con Mollino riesce a divenire pienamente arte.

carlo-mollino.zanotta.it

The post Zanotta e Carlo Mollino: omaggio alla fantasia appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.