Frank Lloyd Wright con alcuni studenti a Taliesin. Foto Getty Images.

Le origini della scuola-villaggio di Taliesin West, fondata da Frank Lloyd Wright nel 1937, sono leggendarie: si racconta che l’architetto scelse il terreno dove costruirla perché lì aveva “sentito” la presenza dell’acqua. E l’acqua c’era davvero.

Nasceva così un luogo unico, una comunità (quasi una setta, secondo alcuni) dove studenti da tutti gli Stati Uniti ma anche dal resto del mondo venivano per seguire gli insegnamenti del grande progettista. Primo tra tutti, learning by doing: vale a dire imparare facendo. E poi vivere insieme, fare musica, cucinare, servire a tavola. Perché per Wright pensare l’architettura era costruire la società.

Leggete la storia completa, con le fotografie di Cerruti & Draime a pagina 176 di AD di marzo, ora in edicola.

Per scaricare la tua copia digitale gratuita di AD (fino al 13 giugno), vai sulla App (che trovi su App Store o su Google Play, clicchi su “Free Pass”, registri il tuo account e inserisci il codice AD4YOU.

Buona lettura!

The post Taliesin West: la scuola-utopia di Frank Lloyd Wright appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.