Westwing Now
Ferm Living
The Avocado Vase
Ikea
Zara Home
Coin Casa
Elmar
Stella McCartney
Anthropologie
Wood’d
Zara Home
Swedish Ninja
Toino Abel su Yoox.com
Emeco
Vivienne Westwood
Slownature.com

Dicono sia nato negli anni Cinquanta e che abbia preso il nome da un componente della benzina (ottano). Chi l’avrebbe mai detto che, ben 70 anni dopo, il pantone ottanio è ancora in cima alle preferenze degli interior designer?

Il suo successo parte da un mix ben calibrato di blu, turchese e verde petrolio e, quando fa la sua entrata in scena nell’industria tessile è subito boom: la moda se ne innamora all’istante. Del resto è un colore elegante e dall’allure lussuosa che dona a tutte le donne. Pian piano, quasi in concomitanza con il trend dell’abbigliamento, trova apprezzamenti anche nel mondo dell’arredamento di interni. Di questo colore venivano foderati cuscini, divani, creati tendaggi e tovaglie.
E ancora oggi tantissime case (e guardaroba) hanno complementi tessili, e non, in questa cromia che, in tutti questi anni, non ha mai perso il suo fascino.

ALLA RICERCA DELLA SFUMATURA PERFETTA
Per trovare in rete la reference giusta digitate anche termini come: foglia di tè (è il nome di uno dei primi 16 web color formulati nel 1987) o la parola inglese teal (una particolare anatra, l’Alzavola, che presenta una striscia di colore simile sulla sua testa). Sono simili e sinonimi che identificano quella palette di tinte che tanto ci piace.

OTTANIO: IN CHE ZONA DELLA CASA FUNZIONA MEGLIO QUESTO COLORE?
Secondo noi non ha confini, è perfetto dalla zona living alla cucina, e perché no, anche in bagno. Qui trovate alcuni degli interni da cui abbiamo preso ispirazione, avevate mai pensato a queste soluzioni?

– Salotto: è un classico
Possiamo pensare di dipingere l’intera stanza ma anche solo una parete. Il contrasto con il bianco del soffitto o dei lati adiacenti lasciati intatti dona ancora più luce alla tinta sul muro.

– Cucina: per un tocco creativo
Anche in questo caso abbiamo due opzioni da consigliarvi. Una più semplice, nel caso vi innamoraste di un altro colore nei prossimi mesi, e una decisamente più duratura.
1. Basta scegliere una parete, meglio ancora se con delle mensole di legno a vista come nella foto sotto, prendere un barattolo della sfumatura di ottanio che più vi piace, un pennello per dipingere et voilà… ecco creato un angolo davvero speciale.
2. Puntate direttamente su mobili della cucina blu/verdi, in stile compagna inglese. Se l’intera cucina crediate sia troppo, provate con il tavolo o le sedie.

– Bagno: per non renderlo banale
Vale sempre l’opzione di tinteggiare una parete oppure scegliere un rivestimento con piastrelle in tinta. Ma la soluzione che ci è piaciuta di più girando per instagram è questa: una boiserie in legno colorato. Calda e accogliente, arreda e rende l’ambiente davvero speciale.

Vi siete convinti che l’ottanio sia il colore che fa per voi? Per altre suggestioni e qualche consiglio di shopping (design e moda) sfogliate la gallery in alto.

The post Sostenibilità: dall’arredamento alla moda, è tutto green appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.