Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Louis Benech: Twelve Gardens around the World
Jardin violet,Mataka Nouvelle-Zélande ©D.R

«Creo giardini perché sono un angolo di Paradiso in Terra», ha dichiarato. Il suo amore infinito per le piante lo ha reso un giardiniere e architetto paesaggista di fama internazionale. Il francese Louis Benech, un padre architetto e alle spalle studi in legge, inizia il suo percorso lavorando nella famosa serra Hillier in Inghilterra. Affascinato da ciò che impara lì, torna in Francia per disegnare un giardino privato in Normandia. Nel 1985, comincia la sua carriera come giardiniere paesaggista. Cinque anni dopo gli viene commissionata, insieme a Pascal Cribier e François Roubaud, la riprogettazione della parte storica dei giardini delle Tuileries nel cuore di Parigi.
Da allora, Louis Benech ha realizzato circa 400 progetti, dalla Corea a Panama, passando per il Canada, gli Stati Uniti, la Grecia e il Marocco. La maggior parte dei suoi lavori sono stati progetti privati, ma ha anche ricevuto commissioni da grandi società multinazionali come Hermès, Axa e Novartis.

Petrothalassa, Grèce © Eric Sander

Tra i giardini storici più noti realizzati dall’architetto paesaggista ci sono quelli al Palais de l’Elysée, del Ministero degli Affari Esteri sul Quai d’Orsay a Parigi, del castello di Chaumont-sur-Loire e all’Achilleion a Corfù.
Le commissioni recenti hanno incluso i giardini degli Archivi Nazionali a Parigi e la creazione di un nuovo giardino nel Bosquet du Théâtre d’Eau. In tutti i suoi progetti, Louis Benech vuole creare un rapporto armonioso tra la sua progettazione del paesaggio e l’ambiente naturale e architettonico di ciascun sito, rendendo il suo lavoro completamente impercettibile.

Éric Jansen è un giornalista e fotografo, collabora a numerose riviste ed è autore di Louis Benech, Dodici giardini francesi e Nouveaux Cabinets d’amateurs (edizione Gourcuff-Gradenigo). Dopo il primo volume dedicato al landscape designer pubblicato nel 2012, «Dodici giardini nel mondo» presenta i lavori realizzati da Benech in entrambi gli emisferi. In Europa, il libro ci porta a Gstaad e Ginevra in Svizzera, a Comporta in Portogallo, a Petrothalassa in Grecia, a Barcellona in Spagna e a Porto Ercole in Italia. Una deviazione in Marocco esplora un riad a Marrakech e ci accompagna attraverso un’oasi giardino vicino a Ouarzazate. Negli Stati Uniti scopriamo una piantagione romantica nel Connecticut, un’incredibile terrazza sul tetto nel cuore di Manhattan e il giardino della Cattedrale di Saint Louis a New Orleans. Infine, il libro ci invita a scoprire una delle creazioni più recenti di Louis Benech, un giardino che sboccia sulla costa della Nuova Zelanda e si affaccia sull’Oceano Pacifico.

 

The post Louis Benech: esce il volume «Dodici giardini nel mondo» appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.