Incastonata nel deserto californiano, la Kaufmann Desert House è considerata una pietra miliare dell’architettura del XX secolo. Richard Neutra – uno dei protagonisti indiscussi dello stile Mid Century americano – la progettò nel 1945 come residenza invernale per l’imprenditore americano Edagr J. Kaufmann, già committente della celebre “Casa sulla cascata” realizzata un decennio prima in Pennsylvania da Frank Lloyd Wright.

La dimora – meta di pellegrinaggio per architetti, designer e appassionati provenienti da tutto il mondo – fa oggi parte del portfolio di Vista Sotheby’s International Realty (parte del network internazionale rappresentato in Italia da Italy Sotheby’s International Realty): prezzo d’acquisto 25 milioni di dollari. 

Vetro, acciaio e pietra caratterizzano il progetto, che s’inserisce in maniera armoniosa nel paesaggio circostante, tra sabbia e montagne. La pianta a forma di croce è un altro tratto distinitivo della costruzionie: al centro si trovano il soggiorno e la sala da pranzo, cuore della proprietà; da qui, su un unico piano leggermente innalzato su tre livelli, si diramano le altre zone della casa – dotata di 5 camere da letto e 6 bagni – ognuna con la sua specifica funzione, seguendo le direzioni dei 4 segni cardinali. L’ala est ospita la suite principale, la zona più initima della casa; a ovest si trova l’ala di servizio, a pianta aperta e isolata dal resto del progetto; l’ala nord accoglie una doppia residenza per gli ospiti. Il centro della casa è sormontato da una stanza aperta, “La Gloriette”, da cui si può godere di una vista mozzafiato sul Monte San Jacinto. Tutte le zone godono dell’illuminazione e dell’areazione naturale.

La casa si apre verso la piscina esterna, fiore all’occhiello della proprietà e punto focale che completa ed equilibral’intero progetto: questo grande specchio d’acqua fu imortalato nel 1947 dagli scatti di Julius Shulman e nel 1970 da quelli di Slim Aarons.

La Kaufmann House ha avuto negli anni diversi proprietari. Fu venduta per la prima volta dopo la morte di Kaufmann nel 1955; a partire dai primi anni ’90, l’attuale proprietario ha riportato la casa al suo splendore originale con l’aiuto di architetti esperti tra cui Albert Frey.

The post Il mio posto del cuore appeared first on AD Italia.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.